Posticipo delle date dei due eventi “Paningenesi”

La Direzione del Parco Archeologico di Selinunte Cave di Cusa e Pantelleria annuncia il posticipo delle date dei due eventi ” Paningenesi ” di Gandolfo Gabriele David a cura di Lori Adragna e ” God is burning” di Mario Bajardi, a cura di Floriana Spanò., a causa di motivazioni di carattere tecnico nonchè per la complessa organizzazione che deve ottemperre alle disposizioni e misure legate al COVID 19, con la seguente nuova e successiva programmazione:

PANINGENESI SABATO 3 OTTOBRE 2020 ORE 17
GOD IS BURNING DOMENICA 10 OTTOBRE ORE 17

L’iniziativa si pone quale baseActivity dei “Laboratori permanenti delle Arti e delle Scienze”, che unisce altre esperienze con il coinvlgimemto di dipartimenti quali Architettura per il Paesaggio, di Agraria , Geologia. Le Arti in una parola. L’esp e il coinvolgimento dei luoghi diventa naturale materia per lo scambio di residenze d’artista tra Sicilia e Stati Uniti, reso possibile grazie alla collaborazione dalla Direzione del Parco di Selinunte, il Museo regionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Palermo ed il Mana Contemporary con sedi a Jersey City, Miami e Chicago. Lo scambio del 2020, rivisitato nelle date e contenuti, dovendosi adeguare alle esigenze sanitarie di prevenzione al COVID 19, prevede dal lato italiano la partecipazione di Gandolfo Gabriele David, attivo nell’ambito della Urban Art e della Land Art, e di Mario Bajardi, musicista contemporaneo.

Entrambi gli artisti, rappresentati dal Museo Riso, Museo di Arte moderna e contemporanea di Palermo sono stati ufficialmente invitati in Residenza al Mana Contemporary di Jersey City (USA) .

Il Parco Archeologico di Selinunte Cave di Cusa e Pantelleria inviterà, in data in via di definizione causa del lockdown statunitense, un artista americano a dialogare con il prestigioso sito archeologico di Cave di Cusa.

Gli artisti selezionati non si limiteranno ad una semplice esposizione ma i lavori saranno concepiti secondo uno stretto dialogo coi siti archeologici; in questo nuovo scambio culturale, gli artisti coinvolti saranno in reale simbiosi con le bellezze paesaggistiche e la forte identità storica del luogo. La contemporaneità dei lavori proposti dialogherà e trarrà ispirazione dall’eredità culturale dei luoghi ospitanti. Tutti gli artisti coinvolti realizzeranno dei progetti materico-culturali ed esperienziali in forte dialogo con il territorio siciliano e americano, impegnandosi in questo progetto a confrontarsi con storie e culture di luoghi specifici.